Berlusconi secondo il Financial Times (n.3) Berlusconi has presided over a country in decline

bandiera_italia

Berlusconi ha presieduto un paese in declino

Berlusconi non è solo una minaccia per il nostro paese, ma per tutta l’Europa (“Baleful influence of Burlesque cronies”, Editoriale del 27 Maggio).

L’Italia è un mercato in declino ed impermeabile, sia per le professioni che per l’industria. Professionalmente perché esportiamo molti più professionisti e scienziati competenti di quanti ne importiamo, più, sospetto, di ogni altro paese europeo. Industrialmente perché, come dimostrano il recente caso di Alitalia ed i casi storici del nostro settore bancario, la concorrenza equa è relativamente sconosciuta.

Mani Pulite ha avuto, negli anni ’90, il merito di portare alla luce ciò che tutti sapevano già: che nel nostro paese la corruzione è endemica, incorporata nelle nostre dinamiche economiche e politiche e sistemica a tutti i livelli di governo. Sia che si tratti di trovare un lavoro come professore associato all’università oppure di aprire una piccola impresa commerciale, significa trovarsi faccia a faccia con una triste realtà di illegalità o corruzione. A volte questa corruzione è morale, altre volte economica.

Sfortunatamente Mani Pulite ha anche portato al potere Berlusconi, il quale ha deviato l’attenzione dei cittadini dai mostri reali a quelli finti: giudici, opposizione parlamentare e media non allineati.

Con l’aiuto del suo impero mediatico, Berlusconi ha trasformato i problemi più seri della nostra nazione in una sorta di “normalità culturale”.

E’ “normale” aiutare una ragazzina a realizzare i suoi sogni di carriera nel mondo dello spettacolo; è “normale” zittire i giudici che hanno offeso la sua integrità, è “normale” delegittimare il parlamento; ed è “normale” possedere quote significative delle società amministrate dai figli o dagli amici.

Il risultato è che l’Europa guarda a noi come ad un paese dell’Unione malato, dove i giovani di talento lasciano la terra natìa, dove nessuno può alzare la voce contro lo status quo senza essere accusato di essere psicologicamente instabile o un comunista.

L’Italia, nelle mani di Berlusconi, diventerà la vera minaccia dell’Europa.

Claudia Basta, Delft University of Technology, Paesi Bassi

Annunci
Published in: on lunedì, 1 giugno, 2009 at 11:03 am  Lascia un commento  
Tags: , , , , , , ,

The URI to TrackBack this entry is: https://icoit.wordpress.com/2009/06/01/berlusconi-secondo-il-financial-times-n-3-berlusconi-has-presided-over-a-country-in-decline/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: